Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

Ad agosto torna "La Notte dei Cenacoli"

[27/07/2018] PRIMO PIANO

Ad agosto torna "La Notte dei Cenacoli"

Appuntamento sabato 4 presso le Cave “Mater Gratiae” (tra Gallipoli e Alezio) con la seconda edizione dell’evento organizzato dal Gruppo di Preghiera “Maria Madre della Divina Misericordia”, con celebrazioni eucaristiche, concerti musicali e testimonianze di fede e conversione 

 

Lo scorrere scandito dei tempi necessita ai giorni nostri di momenti di riflessione, in cui provare a guardare più in profondità all'interno di noi stessi e delle relazioni umane che caratterizzano il nostro quotidiano. E questo può avvenire anche d'estate, stagione solitamente dedicata al divertimento, essenziale quando è sano, agli aperitivi al tramonto, ai tuffi in mare, ai balli sfrenati. 

Tuttavia il Salento, nei mesi di luglio ed agosto, non è solo questo. Ci sono anche significative iniziative a carattere più spirituale che hanno in Gallipoli, meta privilegiata del turismo, il fulcro principale. La Città Bella si appresta, infatti, a vivere una grande notte di fede e di preghiera con “La Notte dei Cenacoli... a Gesù per Maria”. Dopo il grande successo della prima edizione celebrata lo scorso anno, l'appuntamento è fissato per il 4 agosto a partire dalle 20 all'interno della suggestiva cornice delle Cave “Mater Gratiae” sulla strada provinciale che collega Gallipoli ad Alezio. 

Fortemente voluto dalla Diocesi di Nardò-Gallipoli e dal Gruppo di Preghiera “Maria Madre della Divina Misericordia”, con il patrocinio del Comune di Gallipoli, “La Notte dei Cenacoli” si conferma un grande rito ecumenico, di preghiera, riflessione e conversione, pronto ad attirare fedeli e gruppi parrocchiali provenienti da ogni parte d'Italia. Un evento unico in tutta la Penisola che gli organizzatori si augurano di poter far diventare un appuntamento fisso ogni anno, perché il Salento diventi punto di riferimento non solo per il mare, le spiagge e il buon cibo, ma soprattutto per la spiritualità più intima e profonda. 

Si comincia alle 20 con la processione presso il Calvario, cui seguirà la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Piero De Santis. Alla fine della Santa Messa prenderà il via l'adorazione Eucaristica davanti al Santissimo Sacramento alla presenza di Sua Eccellenza il vescovo, monsignor Fernando Filograna, al termine della quale si comincerà a recitare il Santo Rosario. Tutti questi momenti vedranno la partecipazione di un nutrito gruppo di animatori per sordomuti in modo da rendere possibile la più ampia partecipazione all'evento da parte di tutti coloro che raggiungeranno le Cave “Mater Gratiae” per “La Notte dei Cenacoli”. 

Dopo il Rosario comunitario, la manifestazione prevede una serie di toccanti testimonianze di fede e conversione, che saranno introdotte da Laura Santarelli, giornalista del Tg1. Nel corso di questa seconda parte, prenderanno la parola Pippo Franco, noto attore comico che racconterà la propria esperienza di avvicinamento alla fede cattolica, Claudia Koll, attrice che testimonierà il suo percorso di profonda conversione, Luciano Regolo, condirettore dei settimanali “Famiglia Cristiana” e “Maria con te”, don Antonio Coluccia, prete di strada costretto a vivere quotidianamente sotto scorta e Daniela Rosati, giornalista e presentatrice di Canale 5. 

Durante la serata avranno, inoltre, luogo le esibizioni del soprano Alessandra Rizzello, titolare presso il Coro della Radio Francese a Parigi, e della cantante Dajana D'Ippolito che, accompagnata dal Coro e dall’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento diretta dal maestro Luigi Mazzotta, presenterà al pubblico il suo ultimo album dal titolo Madre dell'Amore

 

Monsignor Piero De Santis: “Una straordinaria occasione di riflessione sui valori della fede” 

 

Il sacerdote originario di Copertino e attualmente parroco della chiesa di Sant’Agata a Gallipoli (nonché Vicario episcopale del Settore per l’Evangelizzazione, direttore dell’Istituto Pastorale Pugliese, membro del Consiglio Presbiterale, membro del Collegio dei Consultori e presidente dell’Associazione Diocesana del Clero), celebrerà la Messa Eucaristica durante “La Notte dei Cenacoli” del prossimo 4 agosto nella suggestiva cornice delle Cave “Mater Gratiae”. 

Ed è attraverso le parole di monsignor De Santis che entriamo nel significato più profondo dell'iniziativa: “Si desidera offrire a tutti la possibilità di gustare la bellezza e la gioia dell’incontro con il Signore Gesù nella celebrazione della Santa Messa, nell’adorazione eucaristica e nella celebrazione del sacramento della Riconciliazione -spiega il parroco della Chiesa di Sant'Agata-. Oggi, come ieri e come sempre, il cristianesimo altro non è se non l’incontro con un avvenimento, con la persona del Crocifisso-Risorto, l’unico che può dare alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva per un’esistenza significativa, realizzata, gravida di amore e contraddistinta dalla gioia che scaturisce dalla permanente disponibilità a vivere l’appello alla conversione”. 

E nella preghiera e nel canto, momenti privilegiati del rapporto con il Cristo Risorto, si trova la via per la riflessione più intima e profonda che trova nel senso di comunità il suo farsi Chiesa. Per un cristiano la preghiera e la vita cristiana sono inseparabili. Il cristiano, infatti, vive quotidianamente con il Cristo risorto: “La Notte dei Cenacoli ha proprio questo fine -precisa don Pino De Santis-: indicare e contemplare il Signore, il buon Pastore che continua ad offrire la propria vita per noi e la nostra salvezza, e facilitare la relazione con Lui. Saremo aiutati e sostenuti dalla presenza ornante della Beata Vergine Maria, donna eucaristica, la quale, come ricorda papa Francesco, ci porta sempre a Gesù, ci incoraggia a gustare quanto è buono il Signore e a fare sempre quello che Lui ci dice nell’ascolto silenzioso della Parola, nella consapevolezza che solo nella Sua volontà c’è la vera pace”. 

Sarà attorno a questi valori, a questi principi ecumenici che ruoterà lo straordinario evento de “La Notte dei Cenacoli”, incontro con Dio prima di tutto nei suoi riti eucaristici e nelle testimonianze laiche di chi ha abbracciato il dono della fede. 

 

Alessio Quarta 



«Indietro
Andrea Maggino L'intervista della settimana
Andrea Maggino

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising