Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

A Fabiana Pacella il premio "Leali delle Notizie" 2020

[18/09/2020] PRIMO PIANO

A Fabiana Pacella il premio "Leali delle Notizie" 2020

Sabato 26 settembre la giornalista salentina riceverà il prestigioso riconoscimento, dedicato alla memoria di Daphne Caruana Galizia, per le sue inchieste sulla criminalità organizzata, la Bcc Terra d’Otranto e Antiracket Salento 

 

Da quando la giornalista Daphne Caruana Galizia è stata uccisa in un attentato il 26 ottobre 2017 a causa delle sue inchieste giornalistiche svolte a Malta, l’associazione “Leali delle Notizie” ha preso a cuore la sua vicenda e ha deciso di indire un premio, in accordo con la famiglia della giornalista, per ricordare tutti quei giornalisti che, come Daphne, vengono minacciati perché hanno il coraggio di raccontare la verità e di svolgere il proprio lavoro correttamente e con professionalità. Daphne infatti ha raccontato con le sue inchieste sul Malta Indipendent e sul suo blog Running Commentary le collusioni tra gli interessi della politica e del mondo economico e le vicende di corruzione e di criminalità del suo Paese. 

La prima edizione del premio era stata vinta da Federica Angeli, la seconda da Sandro Ruotolo. Quest’anno l'associazione aveva individuato due candidature e il maggior numero di preferenze è andato alla salentina Fabiana Pacella (nella foto) con la seguente motivazione: “Giornalista coraggiosa e tenace che per amore della sua terra, la Puglia, non ha esitato a svolgere indagini e reportage sul panorama politico, imprenditoriale, economico e criminale pugliese. Lavoro che le è costato un incarico da addetto stampa e ritorsioni e querele temerarie per aver reso noti i collegamenti tra indagati eccellenti. Tra le inchieste di cronaca, quella che ha portato al commissariamento per infiltrazioni mafiose del Comune di Carmiano. Nonostante le minacce, Fabiana Pacella non si è mai tirata indietro e continua la sua lotta per la libertà di stampa, di espressione e di informazione”. In occasione della sesta edizione del Festival del Giornalismo, che si terrà a Ronchi dei Legionari (in provincia di Gorizia) dal 22 al 26 settembre, verrà consegnato il premio alla giornalista vincitrice da un membro della famiglia di Daphne. 

Fabiana Pacella, giornalista professionista, ha lavorato in redazioni giornalistiche televisive e di carta stampata, per 17 anni a Nuovo Quotidiano di Puglia, e ancora Tele Rama, Studio100, Reportime di Milena Gabanelli su Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Formiche.net, Iltaccoditalia.it, occupandosi prevalentemente di cronaca nera, giudiziaria e inchieste. Inviata in Kosovo, ha realizzato un reportage sulla missione di pace delle forze Nato. È dal 2014 che Fabiana Pacella segue, scrivendo su diverse testate, le vicende giudiziarie che hanno colpito la Bcc Terra d’Otranto ed è dal 2014 che, per questo, risulta oggetto di continue querele temerarie da parte dell’istituto, nonostante i responsabili della presunta mala gestione, su cui indaga la Procura di Lecce, siano stati sostituiti negli incarichi ai vertici della banca. È testimone dell’accusa nel processo contro i quadri dirigenti di Antiracket Salento, associazione finanziata dal Ministero dell’Interno, per cui lavorava come addetta stampa fino a quando, notati dei movimenti sospetti che meritavano un approfondimento, ha lasciato l’incarico denunciando il tutto al Ministero, al commissario straordinario di Governo per l’emergenza racket e usura e facendone un’inchiesta che ha dato voce alle vittime, pubblicata sul Tacco d’Italia. Tra le inchieste di cronaca, quella che ha portato al commissariamento per infiltrazioni mafiose del Comune di Carmiano. 

 

Pasquale De Santis 



«Indietro
Maurizio Pellizzari L'intervista della settimana
Maurizio Pellizzari

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising