Sei in: Home»Comuni»Maglie

"Per le Franite sono state violate le prescrizioni regionali"

[22/12/2017] MAGLIE

"Per le Franite sono state violate le prescrizioni regionali"

Secondo il Coordinamento Tutela del Territorio, dall’analisi degli elaborati progettuali si evince il mancato rispetto delle direttive emanate dalla Giunta regionale nel giugno 2014 

 

L’associazione magliese è intervenuta recentemente sulla lottizzazione delle Franite, l’area alla periferia del comune, oggetto a loro dire di una violazione delle prescrizioni della Regione Puglia emersa dopo l’esame dei nuovi elaborati progettuali presentati dai lottizzanti in sostituzione dei precedenti. “Con deliberazione di Consiglio comunale n. 12 del 6 febbraio 2013 -fanno sapere i responsabili del Coordinamento Tutela del Territorio- il Comune di Maglie procedeva all’adozione del Piano di Lottizzazione Convenzionata dei Comparti n.13/A e n.13/B, in località Fraganite, area sottoposta a tutela dal Piano Urbanistico Territoriale Tematico ‘Paesaggio’. Con D.G.R. n. 1175 del 18 giugno 2014 la Giunta regionale rilasciava Parere Paesaggistico favorevole con prescrizioni e indirizzi, da osservarsi nei diversi livelli di progettazione e nella successiva fase di cantiere. Il provvedimento regionale -sottolineano- provvedeva a stralciare buona parte dell'intervento programmato (circa un terzo); imporre l'accesso ai nuovi lotti esclusivamente mediante il prolungamento della viabilità già esistente nell'adiacente zona 167; stralciare ogni altro asse e prolungamento viari previsti nell'area d'intervento; inibire espressamente la realizzazione di aree asfaltate e pavimentate; obbligare alla salvaguardia e alla valorizzazione dei segni del paesaggio agrario insistenti sull'area (muretti, manufatti a secco, etc). Il 23 novembre 2015 i lottizzanti trasmettevano al Comune di Maglie, ai fini della successiva approvazione del Piano di Lottizzazione, i nuovi elaborati progettuali dell’intervento, adeguati alle prescrizioni poste dal Parere Paesaggistico con allegata relazione tecnica illustrativa”.

A questo punto i membri del Coordinamento sottolineano il difetto: “Dall’analisi dei nuovi elaborati progettuali emerge la plateale violazione delle prescrizioni formulate nel richiamato parere paesaggistico (DGR n. 1175/2014); ciò impedisce, in disparte ogni altro apprezzamento, l’approvazione del Piano di Lottizzazione Convenzionata dei Comparti n.13/A e n.13/B”. 



«Indietro
RafQu L'intervista della settimana
RafQu

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising